Archivi tag: Einaudi

Documentario/ Malacqua in concorso alle “4 Giornate del Cinema di Napoli”

malacqua_giornate

Il documentario “Tutto il resto è Malacqua” è stato selezionato per il festival “Le Quattro Giornate del Cinema di Napoli: Obiettivo Lavoro”, promosso da Federazione Unitaria Italiana Scrittori e organizzata dalle associazioni “Autori in Primo Piano” e “Istituto Culturale del Mezzogiorno” e dalla società “Luxarte”, col patrocinio del Comune di Napoli, Regione Campania, AGIS e Film Commission Regione Campania.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in CInema, critica letteraria, Libri

Perchè rileggere Malacqua

pironti_malacquaL’editore Tullio Pironti ha il merito di aver finalmente riportato in libreria, dopo trent’anni, un piccolo capolavoro. Ci siamo lamentati a lungo, che Malacqua fosse introvabile, e adesso sta a noi lettori, di farlo rimanere quanto più a lungo possibile sugli scaffali, in un’epoca in cui il turnover delle novità editoriali è sempre più serrato, e il mercato brucia decine di titoli a settimana. Ma cos’è questo libro, al di là del “caso editoriale”? del solitario Nicola Pugliese e di Italo Calvino, delle quattro giornate di pioggia nella città del sole, e di tutto il resto? Cosa pensate di trovarci, dentro? Io che l’ho riletto spesso, mi sto convincendo che forse Malacqua non parla di Napoli. Malacqua parla della nostra vita: Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Letteratura, Libri

Ricciardi ritorna con “Vipera”, continua il successo del noir di De Giovanni

«Nessuna resurrezione per il commissario Ricciardi»: è il sottotitolo di Vipera, il nuovo romanzo fresco di stampa per Einaudi, con cui Maurizio De Giovanni continua la sua fortunata saga. Nella settimana di Pasqua del 1932, nell’aria della primavera si respira il male: la prostituta più famosa di Napoli è stata uccisa in un bordello di Chiaia. Chi è stato, e perché?  Ricciardi si ritrova ancora una volta davanti i suoi fantasmi, e attraversando la città e le vite della gente, svela i fantasmi di ognuno: passioni e sentimenti più diversi, che a volte portano solo guai. Come capita al dottor Modo, amico del commissario ma anche vecchio estimatore di Vipera, che se la vedrà brutta. Un nuovo appuntamento da non perdere per chi segue già Ricciardi; ma anche una storia intrigante per  cominciare a conoscere il potente personaggio creato da De Giovanni.

Lascia un commento

Archiviato in Libri

Un’estate con il commissario Ricciardi

Gialli d’estate: fino al 31 luglio potete approfittare della promozione Einaudi StileLibero per acquistare al 25% di sconto la nuova edizione dell’intero ciclo delle «stagioni» firmate da Maurizio de Giovanni, ovvero le prime quattro storie del commissario Ricciardi. Nell’ordine: Il senso del dolore (inverno), La condanna del sangue (primavera), Il posto di ognuno (estate), e Il giorno dei morti (autunno). In ogni volume, in postfazione, l’autore dialoga con i suoi personaggi principali: lo stesso Ricciardi, che ha il dono, o la condanna, di sentire il dolore, vedere i morti di morte violenta e ascoltare le loro ultime parole; il brigadiere Maione, suo compagno di avventure; Bambinella, il femminiello che sa tutte le voci della città; e il razionale, umanissimo dottor Modo. Un’occasione da non perdere, per chi non conosce ancora la saga di Ricciardi (e ne resterà senz’altro catturato); ma anche per gli appassionati che non vorranno perdersi questa nuova edizione del ciclo di romanzi di Maurizio de Giovanni.

Lascia un commento

Archiviato in Libri

Addio a Nicola Pugliese, mitico autore di Malacqua, piccolo capolavoro del 900

GP. Ancora una volta ha lasciato tutti con un palmo di naso: a 68 anni, troppo presto, Nicola Pugliese se ne è andato, è salito sulla “Nave nera” di uno dei suoi racconti. Giornalista e scrittore, resterà per sempre l’autore di un solo, unico, mitico, romanzo su Napoli: Malacqua. Da tempo Pugliese aveva lasciato Napoli. Viveva ad Avella, un piccolo paese ai piedi dell’Appennino dove stamattina si celebrano i suoi funerali, e dove venni a scovarlo diversi anni fa. Avevo letto Malacqua e ne ero rimasto folgorato. Da quell’incontro nacque l’idea della mia (tardiva) tesi di laurea e un paio di saggi, ma soprattutto nacque un’invidiabile amicizia: Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Libri, protagonisti