Archivi categoria: Storia

Il ricordo di Salvatore Di Giacomo

digiacomoNapoli ricorda Salvatore Di Giacomo a ottant’anni dalla scomparsa (1934-2014). L’Università “Federico II” e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli promuovono la manifestazione “L’occhio vivente. Salvatore Di Giacomo pellegrino nella sua città”, che si terrà il 2 aprile 2014 (ore 14,30) presso la Società Napoletana di Storia Patria, a Castel Nuovo; e poi il 4 aprile una reading cittadino delle opere del poeta. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Eventi, Storia, università

Dignità dei territori/ a Pomigliano “Napoli e i suoi casali” con Di Maio

lapira_web
Si presenta venerdì 24 gennaio 2014 (ore 18) presso il centro “Giorgio La Pira” di Pomigliano d’Arco, il libro “Napoli e i suoi casali: Itinerari dell’entroterra metropolitano” di Giuseppe Pesce. Ne parleranno con l’autore lo scrittore Nino Leone, lo storico locale Crescenzo Aliberti e il dirigente scolastico e scrittore Ciro Raia. Accanto a loro, il Vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio. A moderare l’incontro, intitolato “La dignità dei territori” sarà il presidente del Centro “G. La Pira” Domenico De Falco. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in attualità, politica, Storia

Un senso a questa storia/ Napoli e i suoi casali, la memoria contro la periferia

PESCE_CASALIProvincia Metronapoletana // Ai confini della metropoli imperfetta >>> Chilometri di palazzoni lungo le statali. E cartelloni pubblicitari abusivi. Nuovi centri commerciali e vecchi centri storici sfregiati. E poi centinaia, migliaia di macchine: ferme agli incroci, imbottigliate in oscene circumvallazioni. Percorrono mortali assi mediani, grovigli di ponti, svincoli, raccordi. Corrono. Per andare dove, non si sa. Perché alla fine tutte le strade portano a Napoli. Che poi, se non fosse per qualche cartello, non ti accorgeresti nemmeno che è finita, questa Napoli. Perché saldata alla città trovi un’altra città, e poi un’altra ancora. Anche se molte di queste città non esistono più, o esisteranno ancora solo per poco. Questione di decenni, un paio di generazioni al massimo, e saranno solo Napoli sotto altro nome. La metropoli avanza, e tutto lentamente cancella. Anno dopo anno, un pezzo per volta, tutto diventa indefinita, grigia, sterminata periferia. Un mare di antenne, su cui sorge e tramonta il sole. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Libri, Storia

Napoli e i suoi casali/ Le storie ai confini della metropoli imperfetta

CASALI_presentazione

Si presenta alla Feltrinelli Express della Stazione Centrale di Napoli – Piazza Garibaldi (giovedì 7 novembre, ore 18:00), Napoli e i suoi casali: Itinerari dell’entroterra metropolitano di Giuseppe Pesce (Alessandro Polidoro Editore). Ne discutono con l’autore il sociologo Carlo Albano (docente di economia politica all’Università “Federico II”), Osvaldo Cammarota (Operatore di Sviluppo Territoriale) e il prof. Ugo Leone (già docente di Politica dell’Ambiente alla “Federico II” e presidente del Parco Nazionale del Vesuvio).
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Storia

La tomba perduta di Ribera/L’orribile visita di Croce alla chiesa di Mergellina

croce_spagnoletto«Che fine ha fatto il corpo dello Spagnoletto?»: qualche tempo fa Alessandro Chetta sollevò dalle pagine del Corriere del Mezzogiorno la questione della tomba del Ribera, che avrebbe dovuto trovarsi nella chiesa di Santa Maria del Parto a Mergellina, ma della quale non si trova traccia. La discussione avviata portò alla clamorosa constatazione che, con grande probabilità, i resti del famoso pittore sono andati perduti in una scriteriata ristrutturazione della “chiesa inferiore”, ovvero della cripta, che intorno agli anni Settanta fu svuotata di tutto il contenuto accumulato nei secoli: anche dei morti. Le orribili condizioni in cui versava quella cripta furono descritte da Benedetto Croce – inconsapevole che il Ribera fosse là sepolto – in un articolo apparso nel 1892 su «Napoli Nobilissima». Ecco la pagina tratta da B. Croce, La tomba di Jacobo Sannazaro e la chiesa di S. Maria del Parto, «Napoli nobilissima», I (1892), n. 5, p. 75 >> Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia

Nord e Sud/il pregiudizio: alla Feltrinelli si presenta ‘La palla al piede’

Si discute di antimeridionalismo alla Feltrinelli di via Roma, venerdì 26 ottobre (ore 18). Antonino De Francesco presenta il suo libro La palla al piede: Una storia del pregiudizio antimeridionale (Feltrinelli, pp. 256, euro 17) insieme allo storico  Luigi Mascilli Migliorini. Al libro ha dedicato una bella recensione il direttore Marco Demarco sul Corriere del Mezzogiorno, sottolineando: «come un vigile che si materializza nell’ora di punta o un poliziotto che sopraggiunge nel vivo della rissa, dopo le polemiche sugli afrori dei napoletani, dopo le dispute sul bidet dei Borbone e sulle fogne dei Savoia, mai libro è arrivato più puntuale». Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Storia

Croce-Arangio Ruiz, la cultura al tempo della guerra (e del dopoguerra)

 Settanta lettere e numerosi altri documenti: tutto quello che resta del carteggio tra Benedetto Croce e Vincenzo Arangio-Ruiz, in un libro appena pubblicato dall’Istituto Italiano per gli Studi Storici. La corrispondenza tra Croce e l’insigne giusromanista va dagli anni Venti al 1952, ma il periodo più interessante è certamente la convulsa stagione della Liberazione e  dei primi governi di unità nazionale. Arangio-Ruiz, a capo del Comitato di liberazione napoletano, discute infatti con Croce dell’opportunità dell’abdicazione del re; e divenuto poi ministro, affronta le questioni dell’epurazione universitaria e della ricostituzione dell’Accademia dei Lincei. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Storia

Napoli/600: L’eresia tra sesso e misticismo in un libro da riscoprire

A 17 anni dall’uscita, non si può dire che La carità di Giulia abbia avuto l’attenzione che meritava un romanzo ben fatto, che ricostruisce la vera storia di Giulia Di Marco e della sua confraternita di “Carità carnale”: una pagina eclatante della Napoli del ‘600, che tra sesso e misticismo rappresenta il più importante “caso” affrontato dell’Inquisizione nel Mezzogiorno. Pubblicato nel 1995 da Intramoenia (II ed. 2002, pp. 496, euro 16,50), il libro di Fabio Romano è introdotto da Antonio Ghirelli che parla di «un ‘kolossal’ della passione carnale e del misticismo, un affresco magistrale della società cittadina alla vigilia dei due drammatici avvenimenti che l’avrebbero sconvolta: la rivolta di Masaniello e la grande peste del 1656». Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Storia

Il mito Alfasud al Napoli film festival

Sbarca al Napoli Film Festival “Un’auto targata sud”, il documentario Rai di Giuseppe Pesce e Aldo Zappalà per “La storia siamo noi” di Giovanni Minoli. Il film, che ripercorre le vicende della più grande fabbrica di auto del Mezzogiorno, sarà proiettato giovedì 27 settembre (ore 17:00) al PAN- Palazzo delle Arti Napoli (via dei Mille) nell’ambito della più importante rassegna cinematografica napoletana. “Un’auto targata sud”, che nei prossimi mesi sarà  proiettato anche a Pomigliano d’Arco, racconta con leggerezza l’epopea politica e industriale, ma soprattutto sociale, dell’Alfasud, dentro la quale c’è un secolo di storia italiana: dal fascismo alla ricostruzione, dal boom economico alle crisi petrolifere, dalla stagione dei movimenti al terrorismo, passando per la musica dei “gruppi operai”; fino alle privatizzazioni, di cui l’Alfa rappresenta il primo caso italiano.

Lascia un commento

Archiviato in Eventi, Storia

Anteprima: a ottobre un inedito viaggio alle origini di Gomorra

“Camorra: come tutto è cominciato” è l’intrigante titolo che Editori Internazionali Riuniti porta in libreria il prossimo ottobre: l’atto di fondazione del più conosciuto fenomeno mafioso, in uno scritto anonimo di metà Ottocento, scoperto dallo storico Francesco Benigno. La costituzione della “setta” camorrista, le sue logiche segrete, la massoneria che la componeva, le divisioni interne. Benigno (Palermo, 1955), ordinario di storia moderna all’università di Teramo, è  direttore dell’Istituto Meridionale di Storia e Scienze sociali; redattore delle riviste “Meridiana” e Storica”, ha collaborato ai manuali universitari della Donzelli e a testi scolastici della Laterza. Quest’ultimo lavoro a sua cura – 112 pagine, prezzo 10 euro – sarà in libreria a ottobre.

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Storia

Alfasud, sogno e occasione mancata: il senso di una grande storia italiana

GIUSEPPE PESCE – Raccontare Pomigliano d’Arco vuol dire lasciare aperto un racconto, e sperare che l’industria a Napoli e in Campania abbia ancora un futuro, perché ha avuto una grande storia. Se infatti Bagnoli rappresenta una Napoli industriale ormai quasi epica e letteraria, che potremmo racchiudere tra i “Tre operai” di Bernari e la “Dismissione” di Rea, Pomigliano è ancora una questione all’ordine del giorno, che torna periodicamente ad incendiare polemiche tra padroni e operai, sindacati e industriali. Nel documentario “Un’auto targata Sud” abbiamo voluto ricostruire cos’era Pomigliano prima della Fiat: ovvero prima che, nel 1986, fosse privatizzata. L’Alfa Romeo, presente a Pomigliano fin dall’epoca fascista, era infatti un’industria pubblica. Doveva essere la “punta di diamante” dell’IRI e della Finmeccanica, invece si è trasformata in un “costoso gioiello” che la Stato alla fine ha dovuto svendere. Le ragioni di questo fallimento, a lungo imputato a sbagliate logiche meridionaliste, sono in realtà molto più complesse. Perché la storia di Pomigliano non è una vicenda “sudista”, provinciale o regionale: è una grande storia italiana, dentro la quale c’è di tutto, Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in attualità, Storia

Pomigliano a “La Storia siamo Noi”: la ricerca e gli auguri di Napolitano

“Un’auto targata Sud” è il titolo del documentario di Giuseppe Pesce e Aldo Zappalà che andrà in onda per “La Storia siamo Noi” di Giovanni Minoli, il 12 giugno su RAI2. Il documentario – oggetto anche di una tesi di laurea di una studentessa dell’università di Napoli “Suor Orsola Benincasa” – nasce da una ricerca di Giuseppe Pesce, che per primo ha ricostruito una storia complessiva degli insediamenti Alfa Romeo di Pomigliano d’Arco, dal periodo fascista alla ricostruzione, dal progetto Alfasud alla privatizzazione. Un primo corposo dossier storico, dal titolo “Un motore per il Sud: L’Alfa Romeo, Pomigliano d’Arco e il sogno di un’industria meridionale” è stato pubblicato nel 2009 dalla Rivista “Mezzogiorno Europa”, organo dell’omonima fondazione guidata all’epoca da Andrea Geremicca. Il documentario, voluto da Piero Corsini, è stato realizzato in fondamentale sinergia con Aldo Zappalà, già apprezzato autore de “Il Cuore e l’Acciaio”, storia dell’Italsider di Bagnoli. Il lavoro è durato circa tre anni, completato dalle ricerche di materiali video e fotografici presso le Teche RAI, ma anche presso l’Archivio Storico Alfa Romeo di Arese e l’Archivio della Fiom-CGIL di Pomigliano d’Arco. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che era già al corrente del progetto, e che ha ricevuto in anteprima una copia del documentario, ha scritto in questi giorni a Giuseppe Pesce «esprimendo il suo apprezzamendo per aver voluto raccontare la storia di uno dei più prestigiosi marchi italiani».

Scarica il dossier “Un’auto targata Sud” in pdf g-pesce_alfa.pdf

Guarda il trailer del documentario su Youtube 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi, Storia

Feltrinelli Pomigliano, il giudice Priore presenta il libro-inchiesta sulle BR

Silvano De Prospo e l’ex-magistrato Rosario Priore presentano il loro libro “Chi manovrava le Brigate rosse” (Ponte alle Grazie) alla libreria La Feltrinelli Point di Pomigliano d’Arco, presso il polo culturale “La Distilleria” (Via Roma, 281), venerdì 11 maggio 2012 alle ore 18:30; l’incontro, moderato dal giornalista Norberto Vitale dell’Ansa, è promosso dal Centro Culturale Leggimi Forte. Scoprimao qualcosa di più sugli autori e sul libro. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, politica, Storia

Anticristianesimo e libertà: nuovo saggio dell’Istituto di Studi Storici

L’Istituto Italiano per gli Studi Storici, autorevole fucina culturale di Napoli, pubblica il nuovo saggio di Silvia Berti, Anticristianesimo e libertà. Studi sull’Illuminismo radicale europeo. Il volume (pagine xxxvi-376 e 26 tavole fuori testo, costo € 45) è distribuito dalla Società Editrice Il Mulino. Di seguito, un  abstract sintetico e l’indice per saperne di più su questa interessante ricerca, promossa dall’Istituto napoletano fondato da Benedetto Croce. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Storia

Contini, ebreo antifascista nella Napoli liberata: il libro alla Fondazione Valenzi

Napoli liberata (Sergente Gladstone, 1 ottobre 1943), da I volti della Liberazione – Ist. piemontese di Storia della Resistenza.

Si presenta oggi alle 17 alla Fondazione Valenzi, presso il Maschio Angioino, il libro a cura di Bruno e Leo Contini Nino Contini (1906-44): quel ragazzo in gamba di nostro padre: Diari dal confino e da Napoli liberata (Giuntina). Al saluto di Lucia Valenzi – Presidente della fondazione dedicata al padre Maurizio ex sindaco di Napoli e parlamentare –  seguirà il dibattito tra la storica Gloria Chianese, la giornalista Titti Marrone, lo scrittore Silvio Perrella e la testimone Alberta Temin. Presente anche Bruno Contini. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Storia