Archivi del mese: gennaio 2013

Mastriani: il verista che l’Italia non sapeva di avere, e non riesce a riscoprire

mastriani (2)Ha scritto più di cento romanzi, ma si contano sulle dita di una sola mano i titoli di Francesco Mastriani disponibili su IBS: La cieca di Sorrento pubblicata da Avagliano nel 2009 e Il mio cadavere uscito per Rusconi nel 2010; e tra i piccoli editori Il bettoliere di Borgo Loreto e La poltrona del diavolo stampati da Imagaenaria nel 2004 e 2005. Ancor più di difficile reperibilità sono le ricerche della studiosa Cristiana Anna Addesso, che ha curato Francesco Mastriani a teatro (Fridericiana, 2009), un volume di Novelle scene e racconti con un’appendice di inediti (Aracne, 2012), ma soprattutto l’interessantissimo Che somma sventura è nascere a Napoli! Bio-bibliografia di Francesco Mastriani, insieme ad Emilio e Rosario Mastriani (Aracne 2012).  Manca all’appello persino l’opera principale, I Vermi, sottotitolo «studi storici sulle classi pericolose in Napoli» (l’ultima edizione dovrebbe essere quella di Luca Torre del 1994); e in attesa che venga riscoperto questo straordinario quanto per molti versi sfortunato romanziere, proponiamo il bel profilo letterario del Mastriani tracciato da Federigo Verdinois nel 1881 >  Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Letteratura, Libri

Novità/«Achab», alla Feltrinelli la nuova rivista letteraria made-in-naples

cop_achabPer rilanciare il dibattito culturale e colmare un vuoto di molti anni, nasce finalmente a Napoli una rivista letteraria. Si chiama «Achab» come il mitico capitano di Moby Dick, ed è diretta dallo scrittore Nando Vitali. Presentazione ufficiale mercoledì 30 gennaio (ore 18) alla «Feltrinelli Express» della stazione di Napoli Centrale, con lo scrittore Maurizio De Giovanni e l’ex presidente del «Premio Napoli» Silvio Perrella, da Roma i critici Filippo La Porta e Andrea Caterini. Letture di Enzo Salomone, coordina Pier Antonio Toma. Guarda l’intervista al direttore >

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Eventi

Croce, Serao e la «piccola verità popolare» di Francesco Mastriani

croce2Fu Benedetto Croce a riscoprire Francesco Mastriani: «romanziere di appendici che non solo è importante per la conoscenza dei costumi e della psicologia del popolo e della piccola borghesia partenopea, ma rimane il più notabile romanziere del genere, che l’Italia abbia dato».  Croce suggerì alla disattenta critica italiana di studiare Mastriani, a cui il traduttore francese di D’Annunzio, Giorgio Hérelle, aveva dedicato un articolo intitolato Un romancier socialiste a Naples sulla Revue de Paris del 1894. Ecco la pagina che fu fondamentale per la riscoperta dello scrittore, tratta da B. Croce, La vita letteraria a Napoli, in La letteratura della nuova Italia, IV, Bari, Laterza, 1922, pp. 313-16. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Letteratura, Uncategorized

Pizzeria Inferno, torna in libreria la Napoli onirica di Michele Serio

pizzeriainfernoPizzeria Inferno di Michele Serio, cult-book napoletano del 1994 tornato in libreria grazie all’editore Homo Scrivens, è la storia di una città dominata dalla corruzione e dal degrado in cui cominciano a verificarsi fenomeni assurdi che rendono la realtà molto divertente, perché il mondo dei morti si risveglia e si prende ironicamente gioco dei vivi. Le persone si ritrovano a vivere situazioni paradossali e devono fare i conti con il proprio passato. «Non perdete questo libro» ha scritto Niccolò Ammaniti: «è opera di un pazzo furioso ma vale la pena leggerlo». Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, Uncategorized