Canapa, il romanzo dell’«oro verde» raccontato da Raffaele Abbate

canapa33«I Signori della Canapa non lasciano conti aperti né in dare né in avere»: a raccontare l’epopea del cosiddetto “oro verde” che un tempo riempiva le campagne dell’entroterra di Napoli è Raffaele Abbate, nel suo nuovo libro Canapa (Melagrana edizioni), costruito intorno alla storia di una famiglia di canapieri di Frattamaggiore ambientata nella prima metà del Novecento. Accanto alle gesta senza scrupoli dei padroni, si costruisce attraverso documenti, orari di treni, vecchie foto e ritagli di giornali, il romanzo corale di una comunità, quella frattese, che è stata per secoli la capitale meridionale della produzione canapiera. Un primato mantenuto con orgoglio e con sacrificio, innanzitutto dalle donne, protagoniste del libro fin dalle prime righe: «Sono le due di notte, la sirena, al culmine del fumaiolo di mattoni rossi, lancia il suo acuto suono di richiamo per il turno di notte delle pettinatrici. Rispondono, quasi fosse un’eco, le sirene degli altri stabilimenti, ognuna con una tonalità diversa».

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...