Terremoto ’80/ Quel “Fate presto” ormai cult dell’arte contemporanea

Fate presto è ormai un cult dell’arte contemporanea: il più grande lavoro di Andy Warhol e l’unico che abbia un titolo non inglese. Il monumentale trittico fa parte degli headline work, ovvero le “opere titolo” che l’inventore della pop art produsse rielaborando materiale preso dai giornali. Fu commissionato dal gallerista napoletano Lucio Amelio in occasione del terremoto che il 23 novembre 1980 colpì Campania e Basilicata, e riproduce la prima pagina del Mattino che invocava soccorsi. Salvo quando è in giro per mostre, l’opera è esposta alla Reggia di Caserta.

Lascia un commento

Archiviato in Arte Contemporanea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...