Arte contemporanea: gli ‘esuli’ tedeschi del Tacheles Kunsthaus di Berlino trovano casa al CAM di Casoria

CAM, il museo di arte contemporanea di Casoria già balzato alle cronache per le sue provocatorie iniziative, offre asilo agli artisti della Tacheles Kunsthaus di Berlino, centro d’arte internazionale costretto a chiudere dalle autorità locali per essere sostituito da un centro commerciale. E pensare che l’anno scorso era stato il museo napoletano diretto da Antonio Manfredi, a chiedere asilo alla Germania, in cerca del sostegno che non riusciva (e non riesce) a trovare in Italia. Oggi, invece, Casoria si ritrova ad accogliere gli “esuli” tedeschi, a cui il CAM offre uno spazio permanente, che sarà inaugurato venerdì 26 ottobre con la mostra How long is now – Cam is home to Tacheles Berlin curata da Linda Cerna, Barbara Fragogna e Antonio Manfredi. Appuntamento alle 19:00 al CAM di Casoria, in via Duca d’Aosta; opere di Petrov Ahner, Chuuu, Vj Cyper, Barbara Fragogna, Alesh Oner, Orvar, Konik Polny, Martin Reiter, Alexander Rodin, Kurihara Takuya, Miriam Wuttke, Zmitser Yurkevich (Mitrich). Exhibition, performance, video and art performance di Miriam Wuttke (20:00). E per chiudere, music performance di Jalara (20.30).

Lascia un commento

Archiviato in Arte Contemporanea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...