Amato Lamberti se ne va, e ci lascia nella “città dolente”

A 69 anni se n’è andato Amato Lamberti, fondatore dell’Osservatorio sulla Camorra, animatore di una lunga, coraggiosa, tenace, lotta emersa dal silenzio e dal baratro in cui era sprofondata Napoli negli Settanta e Ottanta. Come me, molti hanno avuto la fortuna di conoscerlo: tutti andremo avanti nella “città dolente” tenendo in mente gli scappellotti, le lunghe chiacchierate, i suoi saggi consigli: caro prof, ci hai insegnato che tutto cambia, ma che non tutto si può cambiare; che non basta volere, ma bisogna studiare e capire, osservare e misurare, ragionare e far ragionare: che questa città è di tutti ed è anche nostra, che non bisogna stare mai fermi, che si può e si deve fare politica senza sporcarsi, che si può fare politica in tanti modi, ogni giorno, nella nostra vita. Ciao, grazie

Lascia un commento

Archiviato in protagonisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...