Valenzi, quattro litografie in attesa della grande mostra di Roma

Un’edizione a tiratura limitata (150 copie) di quattro litografie per rilanciare l’impegno della Fondazione Valenzi: quattro riproduzioni dei migliori dipinti di Maurizio Valenzi, sindaco di Napoli dal 1975 all’83, parlamentare italiano ed europeo, per la diffusione dell’opera artistica del pittore e del politico. Il primo di una serie di eventi che culmineranno con la grande mostra pittorica dedicata alla produzione artistica di Valenzi che si terrà a Roma nel prossimo novembre.

Con queste litografie – dichiarano  la Presidente  ed il Vicepresidente della Fondazione Lucia Valenzi e Marco Valenzi – iniziamo la campagna per la raccolta fondi per la mostra di nostro padre che si terrà a Roma a novembre. La congiuntura economica è critica, le istituzioni non hanno soldi per supportarci e le aziende hanno ridotto i budget. Per questo chiediamo un aiuto agli amici che hanno supportato e tenuto in vita la Fondazione sino ad ora”.

Le litografie, tutte munite di autentica notarile, sono state stampate grazie al supporto di eccellenze imprenditoriali come Arti Grafiche Boccia SpA, arte’m e Luciano Pedicini – Archivio dell’arte. I nomi dei collezionisti che le acquisteranno  saranno presenti nel colophon della mostra e nel catalogo come sostenitori del progetto.

Le litografie. Maurizio Valenzi, nel corso della sua biografia centenaria scandita da impegni civili, politici e prestigiosi incarichi istituzionali, ha sperimentato parallelamente, attraverso prove grafiche e pittoriche, un linguaggio artistico in cui sono sempre riconoscibili le diverse contaminazioni culturali che lo hanno nel tempo variamente influenzato e orientato. La sua produzione più tarda, a cui appartengono le 4 litografie, è segnata da un nuovo vigore artistico dopo il rallentamento degli anni della difficile gestione amministrativa di Napoli prima e dopo il terremoto del 1980. In questo periodo Valenzi si dedica a declinare alcuni temi a lui cari, soprattutto l’amata Napoli, la Costiera, la natura morta, svirgolando qualsiasi etichetta stilistica predefinita. In particolare l’artista si muove con disinvoltura tra il dinamismo cubo-futurista del Golfo (1984) e una visione più espressionista e geometrizzante, con cui ritrae lo stesso soggetto pochi anni dopo (Il Golfo, 1987); così come se da un lato sceglie soluzioni volumetriche che recupera nell’asciutta ed essenziale pennellata della Piscina a Massalubrense (1986), dall’altro se ne discosta nella resa per  rapidi e sintetici tocchi di colore nei Gerani (1988).

Come fare per sostenere l’iniziativa. I collezionisti possono manifestare il proprio interesse contattando la segreteria della Fondazione Valenzi, scrivendo all’indirizzo mail segreteria@fondazionevalenzi.it oppure chiamando il  335 6511499. Un’anteprima delle litografie è disponibile all’indirizzo web http://issuu.com/fondazionevalenzi/docs/anteprima_litografie

Lascia un commento

Archiviato in Arte Contemporanea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...